Featured Stories
Se non sono celiaco, posso mangiare prodotti senza glutine ? Pochi ma efficaci consigli per dimagrire velocemente Rimedi anticellulite Facciamo la spesa: prodotti genuini ma a basso costo 5 Erbe officinali per aiutarti a dimagrire
 
Mangiare senza glutine

Se non sono celiaco, posso mangiare prodotti senza glutine ?

consigli per dimagrire velocemente

Pochi ma efficaci consigli per dimagrire velocemente

Mangiare sano e mangiare meno

Rimedi anticellulite – Quando la causa è da cercare negli ormoni e nella tiroide

Trovare Prodotti Genuini ma a basso costo.

Facciamo la spesa: prodotti genuini ma a basso costo

Il Ginseng

5 Erbe officinali per aiutarti a dimagrire

Se non sono celiaco, posso mangiare prodotti senza glutine ?

La celiachia è una delle patologie più diffuse degli ultimi anni. Come ben sappiamo, i soggetti celiaci soffrono di una vera e propria intolleranza al glutine. A questo proposito sono nati diversi stabilimenti volti a produrre qualsiasi tipo di alimento privo della componente proteica del grano.

Tuttavia, l’assenza del grano in questi cibi non altera eccessivamente il normale sapore di questi alimenti. In poche parole parte della composizione è diversa, ma non si sente. La nascita di questi stabilimenti ha finalmente potuto garantire uno stile di vita normale ai soggetti intolleranti al glutine.

Ciò nonostante, gli alimenti Gluten Free (ossia privi di glutine), possono essere mangiati anche da soggetti che non soffrono di questa intolleranza. Non esiste alcun rischio. Anzi, prima si comincerà ad assaggiare i prodotti privi di glutine e prima si inizierà ad apprezzarli. Non hanno niente di particolare nella composizione: come dicevamo poche righe sopra, nella preparazione manca solamente il glutine (maggiori informazioni qui)

Molte persone si sono convertite al cibo celiaco credendo, erroneamente, che questi cibi potessero avere effetti dietetici. Ma non è così. Il rapporto calorico non è per niente inferiore rispetto agli altri regimi dietetici, è pressochè uguale.

Mangiare cibi senza glutine non fa male. Alcune persone li preferiscono addirittura perchè sostengono siano dotati di una maggiore digeribilità. Per cui, alla domanda “Se non sono celiaco, posso mangiare prodotti senza glutine ?”, la risposta è ““.

E’ possibile assaggiare diversi alimenti privi di glutine a partire dalla polenta, risotto, carne, pesce e addirittura frutta. Ma questi non sono che pochi esempi. La realtà è che esistono migliaia e migliaia di cibi gluten-free.

Se nella vostra famiglia è presente anche solo un soggetto che soffre di questa intolleranza, approfittatene. Assaggiare cibi privi di glutine non potrà che deliziarvi il palato e fare in modo che non venga quotidianamente effettuata più di una preparazione alimentare.

Non credete a chi dice che abbiano effetti dimagranti o che facciano addirittura male. Entrambe le affermazioni sono errate.

Basta andare a leggere le etichette dei prodotti in questione per rendersi conto che in realtà la componente di base è totalmente uguale a quella di un prodotto normale.

Mangiare senza glutine

Posted in Alimentazione corretta, Mangiare sano1 Comment

Pochi ma efficaci consigli per dimagrire velocemente

Il sogno di tutti è quello di raggiungere il peso ideale in poco tempo e con poco sacrifico, purtroppo il dimagrimento non è facile e soprattutto occorre essere particolarmente motivati. Ci sono delle diete e dei programmi alimentari che in poco tempo fanno perdere del peso ma è ormai risaputo che non sempre questa modalità è corretta. Quando si dimagrisce molto velocemente purtroppo in altrettanto tempo breve si riescono a recuperare i chili buttati via. Allora bisogna fare attenzione e seguire dei consigli utili che da una parte agevolano il dimagrimento rapido e dall’altra aiutano a mantenere nel tempo il risultato raggiunto.

La prima cosa da fare è quella di munirsi di una bottiglia di acqua naturale da due litri e di consumarla durante tutto l’arco della giornata. Il segreto per bere così tanta acqua al giorno è quello di avere sempre la bottiglia con sé o a portata di mano in modo tale da non dimenticarsene. L’acqua è fondamentale perché fa sgonfiare e non fa accumulare la ritenzione idrica sulle gambe e sui glutei.

Altro passaggio importante è il movimento, purtroppo solo con il cibo e i liquidi non si va molto lontano, allora se i giorni sono pochi e avete fretta di dimagrire velocemente allora pianificate un piano di attacco legato al movimento, se non potete andare in palestra per un attività aerobica da svolgere tre volte alla settimana allora optate per una camminata a passo veloce ogni giorno per almeno 30 o 40 minuti.

A questo punto passiamo all’alimentazione, innanzitutto bisogna riattivare il metabolismo e l’unico modo per consentirlo è quello di aumentare il numero dei pasti, è fondamentale inserire lo spuntino di metà mattinata e quello di metà pomeriggio. In questo modo ci saranno 5 pasti che alleggeriranno il senso di fame e consentiranno all’organismo di stare in movimento per smaltire ciò che si mangia.

Quelli che vanno privilegiati sono gli alimenti integrali che contengono fibre e che donano un maggiore senso di sazietà, evitate i carboidrati a meno che non siano integrali e consumate molta verdura soprattutto quella con pochi amidi. Ad ogni pasto è preferibile mangiare proteine magre come carne bianca, uova e pesce. Vanno evitati i fritti e le cotture elaborate, è opportuno passare ad una cottura a vapore o alla griglia o ai ferri e condire il tutto con spezie ed aromi. Non dimenticate l’olio di oliva che contiene ottime proprietà che fanno bene alla pelle e all’organismo.

Posted in Alimentazione corretta, Dieta sana, Dimagrire, Perdere peso0 Comments

Rimedi anticellulite – Quando la causa è da cercare negli ormoni e nella tiroide

Mangiare meno, bere tanto e correre di più. Siamo sicuri che bastano questi come trattamenti anticellulite ? Eppure, questi sono i consigli classici che si ricevono quando si parla della pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica. Che cosa significa questa parola? Pannicolo: indica che il problema è situato a livello del pannicolo adiposo sottocutaneo. Edemato: informa che prima a livello dell’ipoderma e poi nel derma, dove si trova il sistema sanguigno e linfatico, v’è una situazione di edema (ristagno di liquidi) probabilmente dovuto a cattiva circolazione. Fibrosclerotica: segnala che stanno avvenendo fenomeni di organizzazione fibrosa (come se dovessero delimitare l’edema).

E’ vero che lo strato spesso di pelle e l’antiestetica buccia d’arancia sono causati dall’accumulo di grasso e acqua. Ma dobbiamo ricordare che nella pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica sono coinvolti anche i sistemi circolatori linfatico e venoso. Quando si cercano rimedi contro la cellulite è importante considerare le diverse cause e poi adottare i comportamenti e le cure indicate.

Ad esempio, gli squilibri ormonali possono avere delle implicazioni sul microcircolo, a causa dell’azione degli estrogeni, dell’attività degli ormoni ovarici, dell’ipotiroidismo periferico, ovvero una sindrome clinica che consegue ad un deficit degli ormoni tiroidei (triiodotironina e tetraiodotironina o tiroxina) e che comporta una riduzione generalizzata di tutti i processi metabolici dell’organismo.

Riportare in equilibrio i propri livelli ormonali deve precedere o accompagnare tutti gli altri rimedi anticellulite . Quando gli ormoni tiroidei sono ridotti, insieme al grasso superficiale, si altera il tessuto sottocutaneo e il sistema del microcircolo, poiché c’è un minor scarico di tossine.

La somministrazione di ormoni tiroidei, quando si parla di rimedi contro la cellulite, spesso si accompagna ad un miglioramento dello stile di vita ed alimentare: movimento e meno grassi. I quali rientrano in un quadro di osservazione globale della struttura organica dell’individuo.

Posted in Alimentazione corretta, Dimagrire, Mangiare sano, Perdere peso0 Comments

Facciamo la spesa: prodotti genuini ma a basso costo

Fino a qualche anno fa l’invasione dei supermercati di più grandi dimensioni, la globalizzazione, la cucina etnica e i fast food ci avevano portato a seguire un’ alimentazione davvero poco salutare. Purtroppo gli eccessi di questi anni si sono poi fatti sentire. Negli strati più giovani della popolazione abbiamo infatti visto arrivare l’obesità che prima invece in Italia non era affatto contemplata, il diabete, il colesterolo, i problemi alla circolazione e al cuore. Per fortuna che siamo corsi subito ai ripari. Nel giro di poco tempo abbiamo capito che era arrivato il momento di fare un piccolo passo indietro e di tornare a scegliere solo cibi genuini proprio come facevano le generazioni precedenti.

Ecco allora che la maggior parte delle famiglie italiane ha deciso di mettere al bando i fast food e i cibi orientali prediligendo un’ alimentazione regionale e possibilmente realizzata solo con prodotti a chilometro zero. La grande distribuzione viene ancora oggi scelta ma solo se si tratta di quei supermercati come Esselunga oppure Iper ad esempio in cui possiamo scovare anche molti prodotti derivanti da agricoltura biologica , l’unica agricoltura che ci permette di portare in tavola cibi sani al cento per cento su cui non sono state utilizzate sostanze chimiche, cibi quindi anche naturali e quindi genuini.

Trovare Prodotti Genuini ma a basso costo.

Trovare Prodotti Genuini ma a basso costo.

Il nostro modo di fare la spesa oggi assomiglia molto di più quindi al modo in cui le nostre nonne facevano la spesa molti anni fa, appartiene insomma ad uno stile di vita che presta attenzione solo alla qualità e alla salute e che è del tutto estraneo alla frenesia del nostro mondo contemporaneo. Il problema di una spesa di questa tipologia è il prezzo. I prodotti biologici e a chilometro zero infatti hanno ancora oggi dei prezzi un po’ troppo elevati rispetto a quello che ci possiamo permettere di spendere, prezzi che dipendono dal fatto che si tratta di canali di produzione, di trasporto e di vendita che sono molto più piccoli rispetto alla realizzazione in massa delle aziende, alle produzioni con sostanze chimiche che sono molto più proficue, ai grandi marchi che fanno della grande distribuzione il loro punto di forza.

Che fare? Il modo migliore per riuscire a risparmiare è seguire con attenzione i volantini Iper, Esselunga e di ogni altro supermercato disponibile in città, volantini in cui infatti troviamo periodicamente molte offerte promozionali mirate proprio all’ agricoltura biologica e all’ alimentazione salutare. Questi supermercati sono consapevoli infatti che offrire delle promozioni proprio su questi prodotti vuol dire accaparrarsi il favore di una vasta fetta di clienti, approfittatene quindi per una spesa finalmente molto più responsabile e genuina.

Avere sottomano ogni giorno gli ultimi volantini vuol dire però non solo stare attenti a quelli che ci vengono lasciati nella cassetta della posta ma anche andare a prendere quelli più aggiornati direttamente nei vari punti vendita. Per un paesino in cui ci sono un paio di supermercati al massimo magari non è un problema, ma pensate per un attimo ad un grande città come Milano o Roma, qui avere sempre sottomano tutti volantini è proprio impossibile. E se fossero consultabili direttamente online? Questa è la soluzione che viene offerta dalla nuova piattaforma Promoqui, volantini online sempre disponibili, aggiornati e ovviamente gratuiti per riuscire a scovare le promozioni migliori della città e portare ogni giorno in tavola i prodotti migliori ma sempre a costo davvero molto basso.

Posted in Alimentazione corretta, Dieta sana, Mangiare sano0 Comments

5 Erbe officinali per aiutarti a dimagrire

Il mondo delle diete è costellato di santoni, guru e novità esotiche che, più o meno rapidamente, ci promettono di risolvere i problemi di peso. In questo marasma di informazioni il più delle volte errate e pericolose per la nostra salute una delle tendenze che ha preso piede negli ultimi tempi è rappresentata dai rimedi naturali.

La fitoterapia rappresenta la prima forma di cura dell’uomo che utilizza i benefici e le potenzialità delle piante per la cura di dolori e malattie. L’utilizzo delle erbe officinali quindi rappresenta una scelta indispensabile per chi intende intraprendere un percorso di riduzione del peso corporeo. Ovviamente come per ogni forma terapeutica anche l’utilizzo delle erbe medicinali deve essere equilibrato e associato ad una alimentazione sana e regolare attività fisica.

Chi pretende di ottenere i risultati senza fare sforzi rischia solo di stressare il proprio corpo se non avere delle ripercussioni sulla propria salute. Ma vediamo quali sono le erbe che vengono maggiormente utilizzate e per quali scopi.Il Ginseng

Ginseng. Questa pianta è conosciuta per le sue proprietà a favore del sistema immunitario, il miglioramento della memoria e l’aumento del desiderio sessuale. Il ginseng inoltre si contraddistingue per la sua capacità di migliorare il metabolismo e favorire il consumo di calorie. Ma non solo il ginsengè conosciuto anche per la sua funzione energizzante e il suo utilizzo, durante un periodo di dieta permette di annullare il senso di stanchezza senza assumere necessariamente zuccheri.
Centella asiatica. Non propriamente utilizzata per dimagrire permette di prevenire due difetti fisici come la ritenzione idrica e la cellulite. Assumendo 1 o 2 capsule al giorno lontano dai pasti, quella che comunemente p conosciuta come tigre del prato,favorisce la circolazione sanguigna e protegge le vene e i capillari.
Pilosella. Grazie alla sua funzione drenante è in grado, alla stregua della centella asiatica, di ridurre la ritenzione idrica. Può essere acquistata in forma liquida e presa, 20 gocce, 2 volte al giorno lontano dai pasti.
Quando si inizia una dieta uno degli ostacoli più forti al completamento del proprio ciclo è legato al senso di sazietà. Non sempre infatti la forza di volontà può bastare e abbiamo bisogno di aiuti che ci permettano di superare il senso di fame che il regime alimentare “insolito” ci ha imposto.
Un toccasana in questi casi è il Té di Giava. Indicato sia per combattere la fame e ridurre l’appetito è particolarmente utile in quanto stimola l’attività del fegato oltre a ridurre il colesterolo. Anche in questo caso una tazza per 2 o 3 volte al giorno non potrà che aiutarvi durante la dieta.
Solitamente il tarassaco, comunemente conosciuto per le sue funzionalità diuretiche (non a caso chiamato piscia-letto) viene spesso utilizzato per favorire l’attività del fegato e come integratore dato che presenta importanti livelli di vitamina A e C.

Posted in Alimentazione corretta, Dieta sana, Dimagrire, Perdere peso0 Comments

SiteBook