Come rimuovere lo smalto semipermanente a casa in 4 mosse

Ecco una tecnica sicura e infallibile che ti permetterà di rimuovere lo smalto semipermanente a casa, senza rovinare le unghie.

Sebbene sia un compito delicato, non significa che togliere lo smalto semipermanente da soli sia impossibile. La prima cosa di cui avrai bisogno è la pazienza, poiché si tratta di un processo lungo. Vediamo insieme come procedere.

Smalto semipermanente: come rimuoverlo da sole

L’occorrente

Nella maggior parte dei casi i materiali sono tenuti a casa, ma è sempre meglio controllare l’elenco prima di iniziare a lavorare. Per rimuovere il semipermanente avrai bisogno di:

  • Fogli di alluminio;
  • Dischetti di cotone;
  • Acetone puro;
  • Lima a grana spessa; 
  • Crema mani all’Olio d’Argan.

Primo step

La prima cosa da fare è rompere lo strato lucido, aumentano la porosità. Per farlo puoi utilizzare una lima a grana spessa, ma cerca di non applicare molta forza per non danneggiare le unghie.

Secondo step

A questo punto, immergi i dischetti di cotone nell’acetone e procedi a posizionarli su ciascuna delle unghie. Quindi, arrotola le dita in pezzi di fogli di alluminio. Devi lasciare agire la sostanza per circa 10-15 minuti.

Terzo step

Una volta tolti i fogli e i dischetti, tutto lo smalto verrà via. Se rimane qualche residuo, strofina l’unghia con un nuovo dischetto imbevuto di acetone.

Quarto step

Essendo l’acetone un composto forte, unghie e mani potrebbero avere un aspetto leggermente spento dopo la rimozione dello smalto semipermanente. Tuttavia non c’è nulla di cui preoccuparsi. È sufficiente idratare le mani utilizzando una crema all’Olio d’Argan.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *