Funghi proprietà, benefici e controindicazioni

L’utilizzo dei funghi nella  cucina italiana riguarda numerose ricette e in particolare la preparazione del risotto ai funghi, uno dei piatti più conosciuti e popolari.

Ricchi di proprietà e benefici, oltre alle specie definite per uso medicinale come il Reishi o Ganodermaanche conosciuto come fungo dell’immortalità è al momento una delle varietà che sta attirando maggiormente l’attenzione del mondo scientifico e delle cure naturali.

Vediamo le proprietà base dei funghi e le possibili controindicazioni.

Proprietà dei funghi

L’ apporto calorico dei funghi non è elevatosi aggira, per tutte le varietà, attorno alle 25 kcal ogni 100 grammi di prodotto fresco. Possono contenere acqua fino al 90% del proprio peso.

I valori delle proteine e dei carboidrati contenuti nei funghi possono variare, ma 100 grammi di funghi freschi contengono circa:

  • 4 grammi di carboidrati;
  • 2-3 grammi di proteine, fra cui sono presenti la lisina e il triptofano.

Contengono inoltre sali minerali fra cui troviamo calcio, ferro, fosforo, potassio, manganese e selenio e vitamine del gruppo B, come la vitamina B2 fondamentale per la produzione dei globuli rossi e per il metabolismo e la vitamina B3 che serve al nostro organismo per contribuire al buon funzionamento del sistema nervoso e a una corretta ossigenazione del sangue, oltre alla presenza dei folati.

I funghi sono inoltre una fonte di sostanze antiossidanti che vengono considerate utili per la prevenzione dell’invecchiamento e dei danni causati  dai radicali liberi.

Grazie al loro contenuto gli sono riconosciuti diversi benefici. I funghi possono essere utili per:

  • Abbassare e tenere sotto controllo il colesterolo;
  • Prevenire e contrastare l’invecchiamento;
  • Favorire il metabolismo;
  • Apportare all’organismo sostanze antiossidanti;
  • Prevenire le malattie cardio-circolatorie;
  • Rafforzare il sistema immunitario;
  • Prevenire l’accumulo di colesterolo nelle arterie.

Conservano le proprie caratteristiche nutrizionali anche quando sono essiccati.

Controindicazioni

Il consumo di funghi diventa pericoloso in caso di assunzione di specie velenose, per questo consigliato se si va a raccoglierli nei boschi per conto proprio di farli visionare ad un esperto prima di consumarli.

Inoltre è necessario fare attenzione al loro consumo in caso di allergie, evitarli in gravidanza, allattamento e non proporli in età pediatrica.

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *