Gambe gonfie con il caldo quali rimedi naturali utilizzare

La stagione calda per chi soffre di gambe gonfie  non è certo ben vista ed è una vera e propria tortura. Caviglie e piedi sono le zone più colpite e che si gonfiano a volte al punto da permettere difficile camminare.

A volte la pesantezza ed il gonfiore sono accompagnati da formicolii o manifestazioni dolorose.

Rimedi naturali per gambe gonfie

Il classico pediluvio è il primo rimedio alla portata di tutti e che tutti conosciamo. E’ possibile farlo con semplice acqua e sale, aggiungere delle gocce di olio essenziale di lavanda per rilassare dopo una giornata di lavoro, o ancora olio essenziale di menta o rosmarino rinfrescanti e rinvigorenti.

Esistono anche delle compresse effervescenti che si sciolgono in acqua per i pediluvi, che si possono trovare in erboristeria e negozi specializzati.

A seguire vi possiamo consigliare:

  • impacchi con l’aceto che aiutano soprattutto a combattere le caviglie gonfie. Si diluisce una parte di aceto in dieci parti d’acqua. Si immergono poi dei teli di cotone abbastanza lunghi da poter essere avvolti attorno alle caviglie senza stringere. Gli impacchi come i pediluvi vanno fatti preferibilmente la sera, lasciandoli agire per 15 minuti.
  • pomata all’arnica o gel rinfrescanti con estratto di menta ed eucalipto. Le creme o gel vanno sempre spalmati dal basso, partendo dal piede, verso l’alto per favorire il ritorno venoso.
  • massaggi linfodrenanti, praticati solo da operatori esperti, aiutano a trovare benessere e a drenare anche i ristagni di liquidi.
  • tinture madri di rusco, amamelide o ippocastano per via interna da assumere come indicato in confezione dal produttore
  • infuso di foglie di nocciolo da consumare 2 volte al giorno tiepido, o infuso a base di semi d’anice e peduncoli di ciliegio da consumare anche questo 2 o 3 volte al giorno anche freddo.

E’ importante anche tenere le gambe sollevate quando ci si corica la sera utilizzando un cuscino, in questo modo si aiutano le caviglie a sgonfiarsi, soprattutto se svolgete un lavoro che vi fa stare in piedi per tutta la giornata.

Ricordiamo sempre, se non lo avete già fatto, di rivolgervi al medico curante per una diagnosi specifica e per eventuale prescrizione di farmaci qualora siano necessari e di non trascurare la problematica. Inoltre ricordate che l’alimentazione corretta, sana ed equilibrata ed il giusto apporto di liquidi sono indispensabili per mantenere il buon stato di salute.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *