La dieta kazaka caratteristiche

 

Il kazakistan è una nazione che si estende per quasi 3 milioni di km quadrati. Situata nella zona del medio oriente ha un’antica tradizione culinaria basata sulla cucina dei nomadi. Etnie diverse popolano questa zona, ricca di sapori e intensi profumi.

Di seguito le caratteristiche, i tipi di alimenti e i benefici della dieta kazaka.

Caratteristiche dieta kazaka

I pasti, per i kazaki, vanno consumati circa 3 volte al giorno, al mattino troviamo la colazione, seguita da 2 pasti principali nell’arco della giornata. Tutti vengono accompagnati da ed inoltre nei pasti principali non può mai mancare una zuppa. Il principale prodotto usato nella cucina kazaka è la carne che può essere di pecora, manzo, cavallo e cammello, quest’ultimo è tipico della zona cucinato in diverse varianti. Grande uso di carne essiccata e latte acido, quest’ultimo viene usato soprattutto per i dolci. Si frigge molto e in almeno un pasto al giorno troverete qualcosa di fritto.

I tipi di alimenti dieta kazaka

La cucina kazaka ha subito diverse influenze nel corso della storia, soprattutto da turchi, russi e mongoli. I quattro tipi di carne che abbiamo citato nel paragrafo precedente formano la tort tulik, i tipi di bestiame indispensabili e di base per la dieta kazaka.

Uno dei piatti principali è il Kurdak ovvero carne di pecora arrostita con le frattaglie (o interiora) con contorno di peperoni e cipolle, ma il più popolare rimane sempre il Besbarmark che consiste in carne di cavallo bollita e unita a patete tagliate a dadini. Sempre con il cavallo vengono prodotte delle salsicce chiamate Kazyì, mentre per i fritti non possiamo non citare il Palaw, riso bollito con carne fritta insieme a carote e cipolle.

Oltre i piatti di carni è possibile trovare il Naan, un pane cotto in forno a legna, o palline di Kurt formate da panna fermentata e poi essiccata. Infine un altro piatto tipico kazaco è il Boortsog, una pasta lievitata a forma di palline o triangolini e poi fritta.

Una grande tradizione anche per quanto riguarda i dolci come per il Kaymak, una panna acida molto in voga in tutto il paese. Poi, a differenza della dieta mediterranea, nella dieta kazaka la focaccia va fritta e servita come dolce e viene chiamata Shelpek.

Infine ci sono le Shek-Shek che sono delle palline di pasta fritte, disposta una sull’altra e ricoperte di miele, molto simili alla nostra pignolata. Può essere anche ricoperta di frutta secca.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *