Perché è importante bere acqua per evitare le conseguenze della disidratazione

Oggigiorno sappiamo tutti che è importante bere molta acqua in quanto costituisce circa il 60% del nostro corpo,ma vediamo insieme i motivi principali per cui questo è importante non solo durante la stagione più calda dell’anno, ma anche durante l’inverno quando la voglia di bere acqua in realtà scarseggia

Motivi per cui è importante bere acqua

Bere acqua è indispensabile per

  •  l’eliminazione delle tossine dagli organi vitali;
  • il trasporto dei nutrienti verso le cellule;
  •  mantenere la corretta umidità delle mucose del naso e della gola.

Inoltre bere acqua ha molti altri benefici sull’organismo come:

  • perdere peso in quanto bere acqua aiuta a regolare lo stimolo dell’appetito e a favorire il senso di sazietà;
  • stimolare il metabolismo permette di bruciare più calorie mantenendo  il metabolismo attivo nel corso di tutta la giornata;
  • migliore aspetto cutaneo l’acqua mantiene idratata la pelle e questo permette di avere un aspetto più luminoso combattendo la pelle secca;
  • previene i calcoli renali in quanto aiuta ad espellere i sali in eccesso che altrimenti causerebbero i calcoli;
  • intestino regolare permettendo di eliminare i materiali di scarto;
  • riduce la cellulite e combatte la ritenzione idrica;
  • mantiene la corretta densità del sangue per evitare complicazioni a livello cardiovascolare ed è utile alle ossa per mantenerle in forma e per prevenire l’artrite.

Inoltre è importante per gli sportivi bere molta acqua per evitare disidratazione e per mantenere anche alti i livelli di energia.

Cosa causa una carenza di acqua

La carenza d’acqua può causare disidratazione, una condizione che non permette al corpo di funzionare regolarmente.

Uno stato di disidratazione leggero può causare affaticamento e senso di stanchezza. Inoltre in caso di carenza di acqua nell’organismo possono verificarsi episodi di cefalea.

Sintomi della disidratazione sono anche:

  • vertigini;
  • urine di colore scuro;
  • pelle secca;
  • letargia eccessiva

Nei bambini è possibile notare una possibile disidratazione anche se si verifica pianto senza lacrime, possibile febbre alta e anche quando sono passate circa 3 h e il pannolino e completamente asciutto.

Ricordiamo anche che oltre al non bere in maniera adeguata la disidratazione si può verificare anche in caso di:

  • diarrea;
  • vomito;
  • febbre;
  • eccessiva sudorazione;

Nei casi sopra segnalati è necessario sforzarsi di bere per non peggiorare la situazione, inoltre è possibile incorrere in disidratazione in caso di eccessivo esercizio fisico o in caso di molto caldo stagionale, quando l’apporto di acqua che richiede il corpo è maggiore rispetto al normale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *