Rimedi naturali per le coliche renali

rimedi coliche renali

Quando si parla di coliche renali si intende del materiale inorganico che proviene da amici concentrati nei reni. Ciò che maggiormente provoca questo tipo di infezione sono un consumo elevato di sale e alimenti poco sani, perché a causa di essi si riduce la quantità di pH nelle urine, favorendo la formazione delle coliche. I sintomi più comuni sono:

  • i crampi allo stomaco,
  • dolore ai reni e ai fianchi,
  • febbre,
  • nausea,
  • vomito.

Quando i calcoli iniziano a farsi sentire in maniera eccessiva, è necessario andare in ospedale. Se però si iniziano ad avere i primi sintomi non ancora insopportabili, ci sono dei rimedi naturali che potranno aiutare a sconfiggere il problema. Vediamo i rimedi naturali per le coliche renali.

Rimedi naturali per le coliche renali: la corretta alimentazione

Quando i primi sintomi delle coliche renali iniziano a disturbare, sarà bene evitare alcuni cibi molto dannosi che causeranno inevitabilmente un peggioramento della situazione.

Evitate quindi i formaggi, i pomodori, la carne, la pasta, gli spinaci, le zucchine, i broccoli, le ciliegie, gli agrumi, le banane e tutti gli elementi che, come questi stringono l’intestino e necessitano di molto tempo per essere espulsi. Iniziate a nutrirvi invece di tutti gli alimenti che danno l’effetto contrario, come i fagioli, le prugne, i fichi, le pere, i cereali. Oltre a dare un effetto diuretico, riusciranno a idratare in maniera consistente il vostro organismo e di conseguenza pulire anche i reni.

Quando si hanno problemi di coliche inoltre, è consigliato bere almeno 2 litri di acqua al giorno, ed eliminare del tutto le bevande gassate come la coca-cola.

Rimedi naturali per le coliche renali: le radici di ononide

Queste radici miracolose sono ormai molto conosciute per quanto riguarda il benessere dell’organismo. Riescono a rilassare la muscolatura del tratto urinario e a diminuire fortemente la quantità di batteri nella zona, respingendo le coliche e stimolandole ad uscire dal corpo. Le radici di ononide si potranno facilmente trovare in erboristeria sotto forma di estratti secchi, tisane o tinture madri.

Esse inoltre hanno degli effetti antisettici e diuretici, che aiutano quindi l’organismo a liberarsi degli agenti impuri come le coliche renali. Riusciranno anche a depurare l’intestino e proteggerlo dai prossimi attacchi batteriologici che si manifesteranno, idratando il corpo e mantenendolo sano.

Rimedi naturali per le coliche renali: i fiori di Bach

Questa parte riguarda più il tratto emotivo che quello fisico. Come l’organismo, anche la mente gioca una parte fondamentale nel peggioramento delle coliche renali. Oltre al corpo allora, dovremo iniziare a preoccuparci anche del nostro bene psicologico, che potrà dare una smossa non indifferente nel diminuire i dolori.

Per quanto riguarda i reni, il problema che causa loro maggiori problemi è lo stress dovuto alla paura e all’insicurezza. Il complesso di timori e pensieri negativi infatti, sviluppa i calcoli e le coliche renali più del dovuto, non permettendo all’organismo di fare il corso normale necessario al benessere. I fiori di Bach, assunti regolarmente in estratti o tisane, riusciranno a dare un senso di relax alla mente e a scaturire la tranquillità che per molto tempo è mancata, ristabilendo gli equilibri del fisico e quindi dei reni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *