Tempeh: cos’è e benefici  

Negli ultimi tempi si sente sempre più parlare della tempeh. 

La tempeh è nota anche come “carne di soia” e consiste in una fonte di proteine vegetali di altissimo valore nutritivo, e con scarso contenuto di sodio. Utilizzata nella cucina vegana e vegetariana, consiste in un’alternativa naturale rispetto alla carne. Questo alimento proviene dall’isola di Java ed è abbastanza diffuso in vari Paesi dell’Est asiatico, anche in Cina. Viene prodotto grazie alle esporre dei un fungo che, mischiate con germogli e lasciate fermentare per diverse ore a temperature alte, creano un impasto chiaro dalla consistenza compatta. In ogni caso ci sono diverse ricette per preparare la tempeh, a seconda anche del territorio di riferimento. Il prodotto finale ha un sapore leggero che varia da quello di funghi a quello di noci, e la consistenza compatta, come un panetto. 

I benefici del Tempeh

La tempeh è un prodotto caratterizzato da altissimo valore nutritivo e garantisce anche un alto apporto di fibre rispetto al tofu, quindi aiuta a mantenere l’apparato digerente in salute. I carboidrati della soia sono molto digeribili, ed il tempeh è spesso indicato per i diabetici che hanno problemi a digerire la carne e per mantenere adeguati i livelli di zuccheri nel sangue. 

Il tempeh ha un basso contenuto di sodio ed è adatto a chi segue una dieta con poco sale, inoltre contiene agenti antibiotici naturali che proteggono da dissenteria e malattie dell’intestino. 

 

Come si mangia la tempeh

La tempeh può essere preparata e mangiata in molti modi diversi, quindi è un cibo molto versatile. In genere la tempeh viene tagliato a cubetti e poi fritto, ma può essere grattugiata, può essere usato al forno, o nelle zuppe, o usato per preparare panini, insalate. Oggi la tempeh è sempre più diffusa nei negozi di alimentari occidentali grazie alla maggiore diffusione del veganesimo. 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *